Sessioni fotografiche

Barbara / Sessione fotografica ritratti

14 Maggio 2022

Una sessione fotografica ritratti naturale

La magia della fotografia potrebbe essere racchiusa in questa parola: fiducia.

Perché a pensarci è proprio così: sei lì davanti alla macchina fotografica e ti affidi allo sguardo di chi ti sta guardando, chiedendoti se la fotografa riuscirà a guardarti dal profilo che ti piace di più, se eviterà quella fossetta sul mento che proprio non ti piace, se andrà oltre il tuo imbarazzo.

Un aspetto importante quando lavoro è entrare in sintonia con chi ho di fronte.
Un aspetto tanto bello del mio mestiere è vedere che l’altro scopre di star bene muovendosi a suo agio e lasciandosi guardare.

Questa è la magia che è successa con Barbara.
Si è fidata, si è sentita a suo agio e si è lasciata guardare e fotografare.

Fiducia. E poi magia.

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

La prima volta che Barbara mi ha parlato della sua idea di regalarsi una sessione fotografica ritratti è stata in dicembre.

Per Barbara era la prima volta e sentiva tutte le insicurezze che immaginava avrebbe provato, però era decisa di voler fare questa esperienza con me.

Abbiamo pensato a un posto in cui potesse sentirsi a suo agio – beh facile, in natura – risponde. Ok – chiedo – e se andassimo a fare una visita a Parco Sigurtà, e tra un percorso e una chiacchierata scattassimo le nostre foto, in maniera molto naturale? – Sarebbe perfetto – risponde.

Abbiamo atteso con pazienza la primavera e poi… giuro che l’avevo immaginata proprio così!

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

ritratto | fotografia | fotografa di ritratti | rhamely

Credo che la grande magia della mia professione sia entrare in connessione con chi ho di fronte.
Credo nel fare le cose con cura.
Credo che la grande magia della fotografia stia nella possibilità di guardare se stessi e potersi riconoscere.

Che cos’è un ritratto?

Un’immagine. Un momento per sentirsi belli e speciali. Un modo di guarire le ferite. Fermare un attimo e goderne nel tempo. Guardarsi attraverso gli occhi di un altro. Un ricordo.

Un ritratto non è qualcosa di ovvio, perché scava e mostra qualcosa. Non è un’immagine statica ma un movimento che ti fa viaggiare nel tempo e per farlo utilizza tutti i sensi. Un ritratto è un modo di riconoscersi, ritrovarsi, ricordare e scoprire, attraverso la sensibilità di qualcuno che ha saputo guardarci. Un’immaginazione che diventa reale.

Perché scegliamo di farci fotografare?

Questo è uno degli aspetti meravigliosi della fotografia e del mio mestiere di fotografare le persone. Non c’è una risposta giusta o una motivazione valida più di un’altra, non sempre è una ricorrenza da calendario. Ci sei tu con il tuo perché e questo basta.

Ecco l’esperienza di Barbara attraverso le sue parole:

Sono Rhamely, la fotografa giusta per te se ti senti affine al mio modo di rappresentare le emozioni